Reattori dimmerabili digitali

FAQ: domande frequenti


  1. Quali sono le combinazioni autorizzate di lampade ed EVG?
  2. Non trovo la combinazione di lampade ed EVG che desidero.
    • Se nella matrice lampade non trovate la combinazione che vi interessa potete informarvi presso la vostra agenzia di vendita.

      Di principio vi consigliamo di scegliere soltanto combinazioni di lampade ed EVG da noi testate e per le quali valgono anche le nostre condizioni di garanzia.

      Raccomandiamo caldamente di usare solo combinazioni lampade/reattori da noi collaudate e provviste di garanzia. Tutte le combinazioni valide sono specificate nella matrice lampade/reattori.

  3. Gli EVG dimmerabili richiedono la messa a terra?
    • I reattori dimmerabili Tridonic richiedono sempre la messa a terra.

  4. Test di isolamento degli apparecchi d’illuminazione
    • Gli alimentatori elettronici per lampade sono sensibili ai transienti dell’alta tensione. Ciò andrà tenuto presente collaudando ogni singolo apparecchio in produzione.

      In conformità alle norme IEC 60598-1 appendice Q ed ENEC 303-allegato A, ogni apparecchio d’illuminazione in vendita dovrebbe essere sottoposto a un test d’isolamento con 500 VDC per la durata di un secondo. La tensione di collaudo viene inserita fra i morsetti reciprocamente collegati di fase più conduttore neutro e i morsetti del conduttore di protezione. La resistenza dell’isolamento deve essere minimo di 2 MΩ.

      In alternativa al test di isolamento, le norme IEC 60598-1 appendice Q descrivono anche un test di resistenza alla tensione con 1500 VAC (oppure 1,414 x 1500 VDC). Tuttavia questo test viene caldamente sconsigliato per evitare danneggiamenti ai reattori elettronici.

  5. Qual’è la protezione IP degli apparecchi Tridonic?
    • Tutti i nostri reattori elettronici dimmerabili sono in protezione IP20.

  6. Quanti EVG si possono collegare ad un magnetotemirmico/differenziale?
  7. Quale EVG ha marchi di controllo/certificazioni?
  8. Quali marchi di controllo sono necessari per quali applicazioni?
  9. In che modo il sistema Intelligent Voltage Guard (IVG) protegge l’EVG?
    • Intelligent Voltage Guard è il nuovo sistema elettronico di sorveglianza di Tridonic, integrato anche nelle linee di reattori dimmerabili PCA EXCEL, PCA EXCITE, PCA ECO. Si tratta di un sistema che riduce al minimo le possibilità di errori e danneggiamenti. Infatti la sovratensione è segnalata da un lampeggio delle lampade mentre in caso di sottotensione gli apparecchi si spengono automaticamente. In tal modo gli errori vengono subito identificati e possono essere corretti.

  10. Quali lunghezze sono previste per i cavi lampada?
    • Le lunghezze dei cavi lampada sono specificate nella relativa scheda tecnica.

  11. Quali sono le raccomandazioni per migliorare la compatibilità elettromagnetica?
    • Protezione da radiodisturbi:
      I reattori Tridonic sono protetti da radiodisturbi conf. EN 55015: 2006 + A1: 2007. Per assicurare un funzionamento affidabile e valori di protezione non critici consigliamo di attenersi a quanto segue:
       
      • Mantenere più il corto possibile il cablaggio delle lampade dei catodi caldi (contrassegnati con *)
      • Non cablare l'alimentazione assieme ai cavi lampade (ideale 5–10 cm di distanza)
      • Non concentrare troppo i cavi di alimentazione lungo l’EVG o lungo le lampade
      • Twistare i cavi lampada
      • Aumentare la distanza fra cavi lampada e superfici metalliche con messa a terra
      • Collegare la terra all’EVG tramite il fissaggio dell’apparecchio o i morsetti di raccordo
      • In caso di cablaggio passante ritorcere il cavo di rete
      • Mantenere più corto possibile il cavo alimentazione all’interno dell’apparecchio d’illuminazione.

  12. Compatibilità fra sistemi antifurto ed EVG?
    • Data la frequenza di esercizio, da 45 a oltre 100 kHz, esiste la possibilità che i sistemi antifurto vengano disturbati.

  13. Che cos’è lo spegnimento automatico?
    • In caso di lampada difettosa il reattore la spegne e rimane in standby. Una volta sostituita la lampada, questa si riaccende automaticamente.

  14. La riaccensione automatica in seguito a sostituzione della lampada è possibile anche con l’impianto in funzionamento?
    • Sì, la nuova lampada si accende subito anche ad impianto funzionante.

  15. Come si staccano i conduttori dai morsetti?
    • I conduttori si staccano con un apposito attrezzo che va posizionato sopra il filo dentro il morsetto. Tirandolo, il conduttore uscirà facilmente.

      Un altro metodo, non però così comodo, è ruotare il conduttore estraendolo dal morsetto.


  16. È possibile il dimming di EVG con dimmer fasici?
    • Gli apparecchi Tridonic non possono essere dimmerati con un dimmer fasico.
      Per i comandi sono ammessi solo 230 V, DSI e DALI.

  17. Che cos’è la corridorFUNCTION?
    • La corridorFUNCTION è una funzione supplementare dei reattori dimmerabili PCA ECO e PCA EXCEL one4all nonchè dei trasformatori TE one4all.

      Collegando i reattori elettronici ad un contatto normalmente aperto e libero da potenziale di un rilevatore di presenza (o dispositivo automatico per scale), il livello della luce aumenta fino al 100 %, ad esempio, quando la tensione di rete 230 V viene applicata agli ingressi D1 e D2 per poi ritornare automaticamente al livello minimo impostato quando il rilevato di presenza non rileva movimenti e apre il contatto.

  18. Nelle applicazioni switchDIM si possono impiegare pulsanti con segnalazione luminosa?
    • I pulsanti con segnalazione luminosa non sono ammessi nelle installazioni switchDIM. È vero che la corrente che attraversa la lampadina è di pochi µA, ma può accadere che influenzi il comando switchDIM.

  19. Come si comporta un PCA con l’alimentazione DC?
    • Quando l’apparecchio funziona in DC, i reattori digitali passano di regola al 70 % di livello di dimmerazione.
      Ci sono comunque reattori PCA EXCEL nei quali si può configurare il livello DC con un software.

  20. Si può utilizzare il sensore smartLS abbinato alla corridorFUNCTION?
    • Questa funzione è assistita dai reattori PCA EXCEL xitec multilampada.

  21. Se in un reattore per due o più lampade se ne spegne una, l’altra rimane accesa?
    • No.
      I reattori PCA spengono sempre tutte le lampade.

  22. Con il DALI ho impostato in un reattore il valore massimo dell’80 %. Se ora passo a switchDIM, posso dimmerare al 100 % o soltanto all’80 %?
    • Se si cambia la modalità di un reattore, al suo interno vengono attivati i valori standard. Ciò vuol dire che si può dimmerare al 100 % come di consueto.

  23. In che misura è svantaggioso superare la lunghezza massima del cavo secondario?
    • La lunghezza del cavo non influenza in alcun modo la luce emessa. Tuttavia, un'eccessiva  lunghezza porta ad avere elevate correnti capacitive verso terra. La conseguenza è che il reattore si può spegnere in modo non definito e che la corrente di riscaldamento può diminuire, compromettendo la durata della lampada. Inoltre si possono presentare problemi di accensione e la compatibilità elettromagnetica peggiora.

      Consiglio: non è il caso di superare la lunghezza massima del cavo.

  24. Come si disattiva la corridorFUNCTION?
    • Per tornare alla modalità normale (one4all) è necessario premere una semplice combinazione di pulsanti entro un certo periodo tempo. Premere il relativo pulsante per cinque volte entro tre secondi per disattivare la corridorFUNCTION. Il comando sarà confermato dalle lampade che si spengono. I valori utilizzati nella corridorFUNCTION vengono resettati.

  25. Che differenza c’è tra innesco a caldo e a freddo?
    • Innesco a caldo:
      è il tipo di accensione corretta delle lampade fluorescenti. I catodi vengono preriscaldati fino alla temperatura giusta, affinché la scarica possa avvenire in modo controllato, creando le condizioni migliori per ottimizzare la durata delle lampade fluorescenti.

      Innesco a freddo:
      Accendere le lampade fluorescenti senza preriscaldare i catodi comporta una rapida usura dei catodi dovuta all'emissione di materiale dei catodi stessi.


  26. Come faccio a sincronizzare reattori dimmerabili in modalità switchDIM?
    • Sincronizzazione
      Premere il pulsante per 10 secondi: tutte le lampade sono dimmerate al 50 % e ora possono essere comandate simultaneamente.

  27. Nel nuovo PCA lp come abilito la compatibilità alle versioni precedenti utilizzando la modalità switchDIM?
    • Sincronizzare per tre volte entro un minuto: in tal modo si attiva la compatibilità retroattiva e l’apparecchio può essere azionato con le impostazioni dei reattori della precedente versione.

  28. Come faccio a passare dalla modalità di compatibilità versioni precedenti alla modalità PCA lp?
    • Sincronizzare per quattro volte entro un minuto: in tal modo vengono ripristinate le impostazioni di fabbrica.

  29. Come faccio a dare al PCA lp la velocità di dimmerazione alternativa con switchDIM?
    • Quando si sincronizza si decide anche la velocità premendo il pulsante per 10 o 20 secondi:
      • 10 sec: 3 sec (1–100 %)
      • 20 sec: 6 sec (1–100 %)

  30. In un’installazione DALI possono essere utilizzati dispositivi di vari produttori?
    • Sì, questo è regolamentato dallo standard DALI.
      Per ulteriori informazioni sul DALI consultate www.dali-ag.org.

  31. corridorFUNCTION – quali sono i rilevatori di presenza da usare?
    • Si consigliano rilevatori di presenza aventi contatto normalmente aperto e libero da potenziale normalmente reperibili in commercio.
      I rilevatori di presenza elettronici (a Triac) non sono indicati a causa del carico di base necessario.

  32. In un’installazione switchDIM quanti EVG si possono connettere ad un pulsante?
    • Si consiglia un numero massimo di 25 apparecchi.

  33. È rispettata la norma CISPR 15 di compatibilità elettromagnetica fino a 300 MHz?
    • Dall’1 maggio 2010 la protezione da radiodisturbi degli apparecchi d’illuminazione diventa più restrittiva. In conformità alle nuove specifiche CISPR15:2005 + A1 2006 ed EN55015: 2006 + A1 2007 la frequenza delle misurazioni viene estesa da 30 MHz a 300 MHz.

  34. Le unità per luce di emergenza con tecnologia a quattro o cinque possono lavorare in combinazione con un PCA?
    • Solo la tecnica pentapolare è in grado di garantire il corretto funzionamento.