Panoramica generale

Componenti per l’illuminazione di emergenza


I sistemi per l’illuminazione di emergenza sono obbligatori in negli edifici pubblici e ambienti di lavoro così, nel caso di una mancanza di alimentazione, le persone sono in grado di mettersi in salvo con sicurezza. Le luci di emergenza ed i percorsi luminosi offrono la quantità sufficiente di luce per poter spegnere i macchinari, seguire le vie di fuga, accedere rapidamente agli estintori e ad altri dispositivi di sicurezza. Prevengono il panico e salvano vite umane.
 

EM BASIC lp

EM powerLED PRO

Accu NiCd

Tridonic offre un’ampia gamma di componenti per l’illuminazione di emergenza perfettamente idonei ai requisiti degli standard specifici in vari paesi, in qualsiasi circostanza e con qualsiasi tipo di lampada. La serie comprende dispositivi EM BASIC, PC COMBO, EM SELFTEST, EM PRO e EM powerLED per ogni soluzione, dalla più semplice alla più complessa. 
 

Proprietà per una maggiore sicurezza

Il riscaldamento degli elettrodi, “Boost Start” ed il BLF (Ballast Lumen Factor) nei componenti per l’illuminazione di emergenza Tridonic assicura un ottimo funzionamento lampada nella modalità di emergenza. Inoltre, la tecnologia a cinque poli assicura compatibilità, sicurezza ed affidabilità. Quattro poli accendono la lampada, il quinto garantisce la riconnessione ritardata del reattore all’alimentazione di rete una volta ripristinata.

Questo significa che i dispositivi sono compatibili con reattori magnetici, elettronici dimmerabili e non dimmerabili.

Le unità possono essere utilizzate nella modalità permanente o in standby. In altre parole, i dispositivi per l’illuminazione di emergenza abbinati ai reattori elettronici oppure ai sistemi di alimentazione convenzionali, consentono il normale funzionamento della lampada o, nel caso siano collegati direttamente, solo del funzionamento nella modalità di emergenza. Le relative versioni garantisconoun’emeissione luminosa di emergenza per 1 o 3 ore.

L’intelligente sistema di carica multi livello Tridonic offre “un funzionamento gentile” per i componenti per l’illuminazione di emergenza EM BASIC lp, EM SELFTEST, EM PRO ed EM powerLED, garantendo una lunga durata di vita sia per le batterie ricaricabili al nickel cadmio (NiCd) sia per le batterie al nickel metal-idrato (NiMH).

La competenza Tridonic nell’illuminazione di emergenza rappresenta la base perfetta per soluzioni intelligenti.
 

Lunga durata di vita

Grazie a componenti di elevata qualità, intelligente progettazione del circuito ed esaurienti collaudi in determinate condizioni, i componenti per l’illuminazione di emergenza Tridonic raggiungono una durata di vita media di 50.000 ore, con una probabilità di errore inferiore al 10 %, in altre parole, una media di errore pari allo 0,2 % per 1.000 ore di funzionamento.
 

Qualità elevata costante

L’elevata qualità e l’affidabilità dei componenti per l’illuminazione di emergenza Tridonic è garantita dall’impiego di materiali di alta qualità assieme a processi manifatturieri ed attrezzature certificati ISO 9001. Il processo produttivo completamente automatico assicura una qualità riproducibile e continua. Tutti i componenti sono sottoposti a collaudo finale. 
 

Normative e marchi di approvazione

I componenti per l’illuminazione di emergenza di Tridonic sono approvati ENEC, sono marchiati CE e C tick ed ottemperano a tutti gli normative europee e internazionali in materia di sicurezza, funzionamento e compatibilità elettromagnetica (EMC).
 

Illuminazione di emergenza economica

Le unità EM BASIC sono state progettate per l’ottimizzazione dei costi dei sistemi d’illuminazione di emergenza, nei quali tutti i procedimenti di monitoraggio ed i test devono essere eseguiti manualmente. Questa semplice soluzione ricopre l’intera gamma di lampade fluorescenti T5 e T8 e lampade fluorescenti compatte.

Il modulo per l’illuminazione di emergenza EM T5 BASIC, grazie al suo involucro dalle dimensioni compatte con altezza 21 mm, è ideale per esere instsallato in piccoli ed eleganti corpi illuminanti provvisti di lampade T5.
 

Soluzione con dispositivo singolo

Il PC COMBO associa il reattore standard al dispositivo per l’illuminazione di emergenza in un’unica apparecchiatura. Questo semplifica molto il cablaggio e l’installazione dei corpi illuminanti. Le versioni da una a quattro lampade del PC COMBO per lampade fluorescenti T8 e T5 offrono molta flessibilità.

La soluzione con dispositivo singolo PC CFL COMBO è idonea in sistemi per l’illuminazione di emergenza basati su corpi illuminanti da una o due lampade, equipaggiati con lampade fluorescenti e compatte.
 

Alimentatori LED per luce di emergenza

Gli alimentatori EM powerLED, abbinati ai moduli T, assicurano una soluzione ideale per molti impianti di luce di emergenza. Possono essere installati come sistema autonomo oppure integrati nell’apparecchio d’illuminazione. 
 

Collaudo semplificato

Il modulo per l’illuminazione di emergenza EM SELFTEST con i suoi algoritmi per il test automatico offre intelligenza in una configurazione estremamente compatta. Con un’altezza di soli 21 mm, il dispositivo è compatibile con l’unità di alimentazione T5. La serie perfettamente accoppiata di componenti è progettata per lampade fluorescenti lineari o compatte da 4 a 80 W.

La modalità di self-test utilizza un diodo luminoso per segnalare lo stato di funzionamento. Verde significa che il sistema per l’illuminazione di emergenza sta funzionando correttamente. Un LED lampeggiante rosso indica batterie difettose ed un segnale rosso costante indica una lampada non funzionante.

Le funzioni di test sostenute dall’ EM SELFTEST svolgono un controllo continuo sull’apparato, un test di funzionamento settimanale ed uno annuale di durata. In modalità di ricarica le condizioni della batteria sono inoltre costantemente monitorate.

Il componente per l’illuminazione di emergenza EM SELFTEST include la funzionalità per monitorare
la fase di installazione, ad esempio un periodo di tempo con un’alimentazione elettrica ininterrotta per più di cinque giorni consecutivi. Appena questo requisito è soddisfatto il modulo avvia automaticamente il programma di messa in servizio e di test. EM SELFTEST ottempera quindi al test prescritto sulla messa in funzione dopo l’installazione in base agli standard di self-test in base alla IEC 62034. Questo grado di automazione riduce notevolmente il tempo richiesto per la messa in servizio e per programmare gli algoritmi di test.
  

Combinazione tra illuminazione di emergenza e DALI

I componenti EM PRO Tridonic possono operare come sistemi singoli o essere integrati in sistemi di gestione della luce basati sul protocollo DALI. Questo consente di avvalersi dell’intera funzionalità dei sistemi DALI, incluso l’indirizzamento univoco.

I componenti per l’illuminazione di emergenza con indirizzo univoco sono muniti di un nuovo micro processore. In questi casi, la funzione di comunicazione di errore fornisce più informazioni rispetto alla semplice comunicazione di difettosità lampada, reattore o batteria. Le informazioni particolareggiate sul tipo di lampada o sullo stato dell’apparecchiatura possono essere visualizzate a livello locale o su apposita interfaccia di controllo. Questa estesa funzionalità dei componenti per l’illuminazione di emergenza EM PRO, che integrano le caratteristiche del modulo EM SELFTEST, offrono dei benefici in termini di facilità di gestione e controllo in particolare di sistemi di illuminazione articolati. 
 

Gestione ottimale della carica degli accumulatori

La tecnologia multi carica intelligente Tridonic consente alla corrente di carica di essere sempre a livello ottimale e in base al tipo di batteria utilizzata. Così come suggerisce il suo nome, il sistema multi carica comprende tre cicli diversi di carica, vale a dire carica iniziale, carica di potenza e carica di mantenimento.